Breve guida alle catene da neve



Catene da neve per auto

Breve guida alle catene da neve

Nella stagione invernale qualsiasi automobilista può trovarsi, anche all’improvviso, nella necessità di un alleato imprescindibile per una guida sicura, rappresentato dalle catene da neve. Chi infatti non monta gli appositi pneumatici invernali, ha solo quest’altra scelta per guidare in sicurezza senza slittamenti, e deve comunque averle a bordo per fronteggiare tratti a rischio nevicate.

La scelta del modello corretto non è tuttavia semplice, perché dipende da numerosi fattori tra i quali il modello dell’auto ed il tipo di pneumatici stessi, ma la prima cosa da verificare è la stessa catenabilità del mezzo, reperibile tra le informazioni presenti nel libretto d’uso e manutenzione: ciò perché sempre più veicoli di nuova generazione hanno uno spazio ridotto nel vano di alloggiamento delle ruote, e montare catene inadeguate vorrebbe dire danneggiate parti meccaniche o sensori.
In questi casi, la soluzione consiste nelle speciali catene ad ingombro ridotto, con uno spessore di 7 mm invece dei tradizionali 9 o 10. Ciò comporta un costo senz’altro superiore perché la maglia è molto più lavorata ma al tempo stesso restituisce un comfort di guida migliore, perché le vibrazioni diminuiscono drasticamente. Altra soluzione è quella offerta dalle catene ad ancoraggio frontale, che sono anche chiamate “a ragno” per la particolare forma che assumono nell’abbracciare la ruota una volta ancorate al dado centrale della stessa.

Montare delle catene da neve, o comunque averle con sé a bordo, è una esigenza dettata anche da precisi obblighi di legge, per cui se si prevede una escursione in montagna o su strade a rischio ghiaccio, è buona norma munirsi di tali accessori, che sono la soluzione più immediata per chi ad esempio abbia in programma una settimana bianca.
Diverso è il caso di chi abita in zone colpite da frequenti nevicate ed in cui le strade ghiacciano di frequente a causa di temperature molto basse per periodi prolungati: in simili occasioni è senza dubbio consigliabile optare per dei pneumatici specifici per la neve, che offrono il massimo comfort. Va considerato un investimento maggiore, di certo ben compensato da una ancora maggiore sicurezza, perché va tenuto in conto che simili pneumatici necessitano anche di costi per la manutenzione, intesa come stoccaggio e settaggio ad ogni applicazione.
Questo perché i pneumatici da neve, per le loro particolari caratteristiche, sono perfetti per affrontare percorsi ghiacciati ma diventano addirittura pericolosi quando le temperature salgono al di sopra dei 7 gradi centigradi.

Esistono per finire dei particolari strumenti, i quali tuttavia non assolvono agli obblighi di legge pur risultando particolarmente confortevoli: stiamo parlando delle calze da neve, le quali avvolgono la gomma garantendo un elevato comfort di guida, in quanto le vibrazioni risultano ridotte; si tratta tuttavia di strumenti da utilizzare solo se si voglia eccedere in sicurezza in condizioni “al limite”, ma che come detto non mettono al riparo da eventuali sanzioni in presenza di obbligo di catene.
Le soluzioni per chi guida a temperature “proibitive” sono, come abbiamo visto, molteplici: questa piccola guida introduttiva vuole solo essere uno sprone e solleticare la vostra curiosità in materia, per permettervi di scegliere la soluzione migliore guidando sempre nella massima sicurezza!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

condividi widget

Be Sociable, Share!