Cresce l’aftermarket dei ricambi auto: boom dell’online



ricambi auto online

Nel 2015 il fatturato dell’aftermarket ha raggiunto i 28 miliardi di euro nel 2015, nonostante la diffidenza, aumentano acquisti di ricambi auto online.

In Italia il fatturato dell’aftermarket, ovvero del settore relativo alla produzione, distribuzione e vendita di pezzi di ricambio e accessori auto, è in crescita. Quest’anno, secondo la stima dell’Osservatorio Autopromotec, ha quasi raggiunto i 28 miliardi di euro. Cresce anche la domanda di nuove vetture, quasi 500mila autoveicoli prodotti nei primi nove mesi del 2015 solo in Italia, ma non si arresta la spesa degli italiani per le autoriparazioni. Dopo la crisi che ha causato un innalzamento tasso di anzianità dei veicoli circolanti in Italia, la ripresa ha incoraggiato i proprietari di queste vetture a ricorrere più spesso ad interventi di manutenzione e ad acquistare componenti utili per migliorare l’affidabilità, la resa e l’ecocompatibilità del proprio veicolo.

Consumatori più attenti al risparmio senza rinunciare alla qualità si rivolgono sempre di più al web come mezzo per trovare ricambi auto e componenti aftermarket in generale, a prezzi ridotti. Secondo recenti stime a livello europeo, acquistare autoricambi online, da montare da soli nel proprio garage o da far installare da un meccanico di fiducia, permette di risparmiare fino al 50%.

Ricambi auto online: il mercato in Europa e in Italia

L’Italia è, come spesso accade, fanalino di coda nell’acquisto di ricambi auto online, in un mercato europeo dove Germania e Francia sono più avanti. In queste nazioni l’incidenza degli acquisti via web sul settore aftermarket raggiunge il 20% dell’intero mercato, mentre in Italia si arriva appena al 3%. Tuttavia, il nostro Paese ha registrato la crescita significativa del 200% in due anni (dal 2013). Inoltre, sono sempre più numerose le aziende di produzione e distribuzione ricambi che scelgono come intermediari di fiducia gli ecommerce specializzati.

Qual è l’influenza del Web sul mercato automotive?

Il colosso di Mountain View, Google ha condotto un’indagine con lo scopo di determinare l’influenza del Web nel comparto automotive. La ricerca di Google evidenzia che oltre il 77% degli utenti web cerca informazioni sui ricambi auto via internet, l’83% consulta siti web dei rivenditori, mentre solo l’11% si informa direttamente sui siti delle aziende produttrici. L’avvento del web in questo mercato dimostra come lo sviluppo di questi nuovi canali ecommerce sia un’occasione unica di crescita per le aziendeche sono chiamate ad investire su nuove forme di advertising digitale (su smartphone e tablet) e sulla produzione di contenuti sul web e newsletter.

Ricambi, molti si informano ma quanti acquistano?

L’acquisto tramite il web di autoricambi e accessori, se ci si affida a portali affidabili, comporta un risparmio sicuro, eppure gli italiani si dimostrano ancora indecisi di fronte a questa opportunità. Secondo un recente sondaggio del portale ecommerce Autozona.it, il 43% degli utenti privati che sono interessati ad acquistare ricambi online non effettuano l’acquisto perchè temono che l’autoriparatore non sia poi in grado di montare componenti che non conosce, il 28% rinuncia perché ha paura di sbagliare la scelta del ricambio, mentre il 21% non ritiene che la differenza di prezzo tra l’acquisto online e quello al banco sia particolarmente conveniente da rischiare un acquisto sbagliato. Infine, il 17% degli intervistati non si fida ad acquistare ricambi auto online senza indicare un motivo particolare.



Risparmiare e acquistare ricambi auto online in sicurezza

Mentre per l’acquisto di componenti ed accessori di facile installazione come batterie, spazzole tergicristallo, lampadine e lubrificanti è sicuramente più conveniente l’acquisto online, quando si parla di componenti tecnici che richiedono un intervento in officina bisogna fare molta attenzione e considerare diversi aspetti. La possibilità di errore nell’acquisto di un pezzo di ricambio va messa in conto, considerando anche le moltissime varianti di pezzi in commercio. A volte indicare il modello, l’anno di produzione e la marca di un’auto non è sufficiente, poiché gli autoricambi possono variare anche su uno stesso modello di auto. Per questo è importante avere un po’ di esperienza, consultare qualcuno del settore prima di effettuare una transazione e sempre e comunque affidarsi a siti web specializzati che siano attendibili. Un ecommerce di ricambi auto online affidabile, ad esempio, è quello che ha una chiara politica di reso e di sostituzione del pezzo sbagliato.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

condividi widget

Be Sociable, Share!