DS 4 Crossback, il crossover secondo DS



Nuova DS 4 Crossback

Diciamocelo, volendo parlare di stile misto ad efficacia stilistica non possiamo non parlare di DS Automobiles e della sua DS 4 Crossback. Sono infatti poche le auto del suo segmento (e non) a possedere una linea personale e particolare fino a questo punto.

Parliamo di un crossover con particolari provenienti quindi dal mondo delle suv ed estetica ispirata alle cuopé, anche se la linea bassa del tetto, e quindi del lunotto posteriore particolarmente inclinato, influiscono sui livelli di visibilità in manovra.

Vista la natura del prezzo che per la versione alimentata a benzina (la più economica) parte da 25.800€, la dotazione di serie risulta essere particolarmente ricca come molto interessanti si presentano le finiture. L’aspetto esteriore si distingue da quello delle versioni normali per la presenza di profili in plastica non verniciata sui passaruota, per le barre longitudinali sul tetto che contribuiscono anche ad arricchire la linea da suv e da cerchi in lega da 18 pollici di serie dal disegno specifico. A questi elementi si aggiunge anche un’altezza da terra aumentata di 3 centimetri rispetto alle altre versioni; tuttavia questi elementi non devono fare pensare che la DS 4 sia adatta per affrontare sterrati e mulattiere.

La sportività, evidente nelle linee e in alcuni accorgimenti come la maniglia delle portiere posteriori integrata nel montante, si traduce anche in un piacevole comportamento su strada coadiuvato da una frenata particolarmente interessante e da una tenuta di strada più che buona, visto anche il buon lavoro svolto dall’ESP. Sono di serie anche più comuni ausilii alla guida come la frenata di emergenza automatica (AFU) ma anche il sistema di sorveglianza dell’angolo morto (SAM). Elementi, insieme agli airbag di serie, che hanno “fruttato” cinque stelle su cinque nei crash test effettuati da Euro Ncap rendendo DS 4 Crossback, il crossover esclusivo di Ds Automobiles.

Interni e motori

Come accennavamo già, all’interno si respira una sensazione di particolare cura legata alle ottime finiture e anche alla presenza di dispositivi che permettono l’interazione con lo smartphone. Parliamo per esempio del sistema Mirror Link, completo di Apple Car Play e Android Auto introdotti nel 2015, che permette di integrare nello schermo da 7” touch sulla plancia centrale ciò che “si vede” sul proprio smartphone. La presenza di pochi tasti sulla plancia e del freno a mano elettronico di serie conferiscono agli interni della DS 4 un aspetto da vettura Premium per alcuni allestimenti.



Tre le motorizzazioni disponibili, il 1.2 e il 1.6 a benzina da 130 e 165 cavalli e il 1.6 e 2.0 a gasolio da 120 e 180 cavalli.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
DS 4 Crossback, il crossover secondo DS, 9.0 out of 10 based on 1 rating