PNEUMATICI INVERNALI

Consigli per scegliere le gomme termiche per l'auto.


Obbligo pneumatici invernali o da neve Con l'arrivo dell'inverno e il conseguente abbassamento delle temperature molti esperti consigliano da sempre di montare sulla propria auto le gomme termiche invernali. Infatti, già sotto i 7°C le normali gomme estive non garantiscono più prestazioni ottimali, mentre gli pneumatici invernali, spesso impropriamente definiti gomme da neve, grazie ai materiali utilizzati e allo speciale disegno del battistrada, migliorano la tenuta su asfalto asciutto o bagnato anche con temperature rigide. Inoltre, le gomme termiche sono praticamente indispensabili su strade innevate, dimostrandosi efficaci nel migliorare la tenuta di strada e a ridurre gli spazi di frenata. Ad esempio un'auto dotata di pneumatici invernali che viaggia sulla neve a una velocità di 80km/h riesce a fermarsi in circa 70 metri, contro gli oltre 110 metri necessari se montasse le normali gomme estive.

Per aumentare la sicurezza su strada anche in condizioni difficili, il Nuovo Codice della Strada, approvato il 29 luglio 2010, ha introdotto nuove norme che riguardano l'uso di pneumatici invernali. Attualmente le gomme termiche, sono considerate una valida alternativa alle catene da neve, le quali possono comunque essere usate in aggiunta se le condizioni del manto stradale sono particolarmente diffici. Inoltre, il nuovo codice stradale consente alle province di rendere obbligatorio, dal 15 Novembre al 15 Aprile, l'uso di pneumatici invernali o catene a bordo su tutto il territorio di competenza, quindi anche nei centri urbani di pianura. Purtroppo la normativa italiana è imprecisa e lacunosa sotto alcuni aspetti e lascia alle amministrazioni locali ed ai gestori di strade e autostrade la facoltà di modificare gli obblighi (nei modi e nei tempi) ed adottare sanzioni differenti per i trasgressori. Più in generale l'uso di gomme termiche (in alternativa alle catene da neve a bordo) è obbligatorio sulla maggior parte delle strade di montagna e dei tratti autostradali dove sono presenti i cartelli blu (o verdi in autostrada) raffiguranti una gomma catenata a fianco di uno pneumatico invernale e riportanti la scritta "obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo"; è invece necessario avere gomme termiche o catene da neve montate in presenza di neve a terra e del cartello rotondo di colore blu riportante la "ruota catenata".


Gomme Termiche Invernali, quali scegliere

Quando si sceglie le nuove gomme termiche per la propria auto è necessario prestare molta attenzione ai dati riportati sul libretto di circolazione. Infatti esso riporta tutte le misure degli pneumatici che si possono montare sulla vettura, compresi gli pneumatici termici invernali, i quali sono identificati dalla sigla M+S ∗ (Mud and Snow - Fango e Neve) o Winter. E' importante acquistare e montare le gomme termiche di misura corretta, in quanto l'articolo 78 del Codice Stradale prevede, per i trasgressori, multe piuttosto salate. Lo stesso Codice della Strada non precisa se gli pneumatici invernali da montare sull'auto debbano essere necessariamente 4 o siano sufficienti soltanto quelli sulle ruote anteriori, tuttavia, per avere maggiore tenuta di strada su percorsi innevati, e specialmente in curva, è consigliabile avere sempre tutti e quattro gli pneumatici di tipo invernali. Le gomme termiche sono considerate dal Codice Stradale come valide sostitute delle catene da neve, tuttavia non ne escludono la possibilità di utilizzo qualora le condizioni della strada lo richiedano.

∗ Nonostante il Codice della Strada consideri le gomme M+S tutte uguali, va precisato che soltanto i pneumatici che riportano il marchio rappresentante una montagna o un fiocco di neve sono effettivamente invernali e garantiscono un'aderenza ottimale quando la temperatura si abbassa sotto i 7°C.


Quando sostituire i pneumatici invernali

La legge italiana prevede che le gomme dell'auto, estive o invernali, siano assolutamente da sostituire quando lo spessore del battistrada è inferiore a 1.6 mm. Per quanto riguarda i pneumatici invernali però, è consigliabile prevederne la sostituzione quando lo spessore è inferiore ai 4 mm, infatti sotto tale soglia le prestazioni in frenata e la tenuta di strada iniziano a peggiorare e la sicurezza di guida non è pił garantita. Se le gomme termiche garantiscono performance migliori nei mesi più rigidi è bene sostituirli con pneumatici estivi appena inizia la bella stagione. Infatti, con temperature oltre i 10°C le gomme invernali riducono le loro prestazioni e si consumano più velocemente.


Pneumatici invernali o catene a bordo: le sanzioni per i trasgressori

Gli automobilisti sorpresi dalle Forze dell'Ordine a circolare senza pneumatici invernali o catene da neve a bordo o montate nelle strade e nei i periodi nei quali vige tale obbligo possono incorrere in una sanzione da 39 a 159 euro, nel caso il controllo sia effettuato su strada extraurbana o autostrada, da 80 a 318 euro, nel caso si sta circolando in un centro abitato. In caso venga valutato dagli agenti anche un effettivo pericolo o ostacolo per la circolazione si può incorrere anche in un'ulteriore multa da 39 a 159 euro (ai sensi dell'art. 175 comma 16 CdS) e alla decurtazione di 2 punti sulla patente. In ogni caso, qualora le Forze dell'Ordine lo ritenessero necessario, il conducente del veicolo sprovvisto dei mezzi previsti dalla legge e necessari a proseguire il percorso può essere costretto ad abbandonare l'autostrada o a fermarsi.


Quanto costano e dove comprare le gomme termiche

I costruttori di pneumatici offrono una vasta scelta di gomme termiche, suddivise per misure e prezzi, adatte anche per veicoli ad alte prestazioni oppure suv e fuoristrada. L'acquisto di quattro pneumatici termici invernali può comportare una spesa variabile (esclusi i cerchi) tra un minimo di 200 euro, per le misure più piccole adottate da alcune citycar, e un massimo di circa 800 euro, per i modelli più prestazionali. Cifre considerevoli che possono convincere più di un automobilista a rimandarne l'acquisto o a preferire le più economiche catene da neve da tenere a bordo dell'auto. L'investimento iniziale si ammortizza però in pochi anni, infatti utilizzando le gomme invernali per cinque mesi all'anno si "risparmiano" quelle estive, che quindi avranno una durata maggiore e si potranno sostituire più in la nel tempo. E' possibile acquistare le gomme termiche direttamente dal proprio gommista di fiducia, il quale controllerà l'esatta misura ed effettuerà il montaggio e la successiva equilibratura. Alcuni gommisti specializzati offrono anche la possibilità di custodire le gomme estive per tutto il periodo invernale. Per chi intende spuntare un prezzo migliore, l'alternativa è acquistare le gomme invernali tramite internet o nei centri commerciali; in questi casi però, per valutare correttamente le offerte, è necessario aggiungere al prezzo di vendita degli pneumatici il relativo costo per il successivo montaggio.


Gomme termiche per auto: ecco le risposte alle domande più comuni

Gli pneumatici invernali offrono benefici soltanto sulle strade innevate o ghiacciate?
Chiunque lo pensi, è decisamente fuori strada. Grazie alla loro speciale miscela di gomma, gli pneumatici invernali garantiscono prestazioni migliori rispetto a quelli estivi in termini di aderenza, anche con temperature di poco inferiori ai 7 gradi. Una maggiore tenuta di strada conduce a una maggiore sicurezza, comprese le situazioni di emergenza, e riduce inoltre la distanza di frenata.

Gli pneumatici invernali sono più rumorosi delle gomme estive e aumentano i consumi?
Le moderne gomme termiche in commercio sono frutto di anni di ricerca e perfezionamenti che ne hanno via via eliminato tutti i difetti. Un buon pneumatico invernale generalmente non è pił rumoroso di uno estivoe l'aumento del consumo di carburante è davvero trascurabile.

Le gomme invernali sono obbligatorie anche in città?
Non ovunque, in Italia, l'inverno è caratterizzato da temperature inferiori allo zero termico e strade ricoperte da neve tuttavia, come già scritto in precedenza, le gomme termiche offrono reali vantaggi, rispetto ai modelli estivi, anche con strade bagnate e temperature al di sotto dei 7 gradi. Normalmente nelle grandi città (esclusi alcuni comuni del Nord Italia) non vige l'obbligo di montare pneumatici invernali ma dal 15 novembre al 15 aprile le autorità stradali hanno comunque la facoltà di adottare ordinanze straordinarie che ne impongono l'utilizzo in caso di condizioni meteo particolarmente avverse con nevicate abbondanti anche in zone di pianura.

Gli pneumatici invernali sono lenti?
Sul mercato italiano esiste un'ampia varietà di gomme termiche in molti modelli diversi, adatti anche agli automobilisti sportivi. Si può dedurre la velocità massima consentita dall'indice presente sul lato della gomma. "T" sta per una velocità massima di 190 chilometri all'ora, "H" per 210 km/h, "V" per 240 km/h. Ovviamente è obbligatorio regolare la velocità anche a seconda delle condizioni meteo e della strada.

Le gomme termiche causano alti costi aggiuntivi?
Secondo alcuni automobilisti, sostituire le gomme estive con quelle invernali al cambio di stagione significa possedere due set di gomme e, quindi, fronteggiare costi doppi. In realtà le cose stanno diversamente, l'usura causata da ogni chilometro si diffonde su ogni set di gomme che, in questo modo, si usurano più lentamente e possono essere sostituite con minore frequenza. Questo rappresenta un chiaro vantaggio per il conducente che viaggia in sicurezza senza spendere di più.


Suv e Auto Crossover, nuovi modelli