I freni a disco dell’automobile

  • di

L’impianto frenante dell’auto è fondamentale per la sicurezza, avere freni a posto è un dovere di ogni automobilista. Ormai quasi tutti i modelli di auto montano freni a disco, con un disco freno centrale (ne esistono vari tipi) e delle pinze che spingono le pastiglie contro il disco. Le ruote vengono rallentate per attrito, tra la superficie del disco e la superficie della pastiglia. Le pastiglie sono dei consumabili e vanno controllate e cambiate in base all’utilizzo.

La scelta del disco freno dipende soprattutto dal produttore, che decide la struttura dei freni e quali sono i dischi freno compatibili per ogni modello. Ecco perché, se si decide di cambiare i dischi freno, perché sono rovinati o perché si desidera passare a dischi di qualità migliore, bisogna verificare quali sono i modelli compatibili. Inoltre, visto che il disco freno dura molto più delle pastiglie, si consiglia di acquistare dischi di ottima marca, come ad esempio i dischi freno NK 233mm, adatti per Alfa Romeo.

I dischi freno vanno cambiati se sono danneggiati o se sono a fine vita di servizio. Se il pedale del freno comincia a vibrare quando lo si preme, se la frenata non è più così efficace, è meglio controllare le condizioni del disco. I fattori che consumano di più i freni sono tanti: lo stile di guida, la qualità, le condizioni operative della macchina.

Per cambiare i dischi freno bisogna sollevare l’auto, smontare la ruota, togliere le pinze e poi cambiare il disco; col disco nuovo, bisogna montare anche pastiglie nuove. Inoltre, il cambio disco freno è un’occasione per dare una bella pulita al mozzo. Per rimontare le pinze, bisogna usare un compressore apposito per comprimerle. Infine, dopo aver rimontato la ruota, prima di avviare il veicolo è meglio controllare che il freno funzioni e testare la frenata marciando lentamente per qualche chilometro.